Progetto RINNOLIVA "Strategie produttive per la valorizzazione e il rinnovamento dell'olivicoltura sannita"

Capofila: Associazione Olivicoltori Sanniti
 
Di seguito si allega l'avviso di selezione mediante procedura per titoli e colloquio per l'individuazione di n°1 agronomo da assumere con contratto di consulenza specialistica.

L’ATI GAL TABURNO – GAL AREA FORTORE, ha organizzato insieme alla società SIMTUR e ai comuni di Castelfranco in Miscano, Ginestra degli Schiavoni e Baselice un importante evento di animazione territoriale denominato “CAMP 2022 - l’alta formazione su misura dei territori”. Le attività si svolgeranno nei giorni 8, 9 e 10 aprile durante i quali professionisti, titolari di aziende ricettive, si incontreranno per acquisire informazioni e modalità di applicazione utili allo sviluppo territoriale del fortore. All’evento parteciperà anche all’associazione culturale Terra Buona Experience di Buonalbergo che da tempo opera sul territorio del fortore nel settore della promozione turistica.
I tematismi su sui si incentra il CAMP sono la movabiity e turismability che grazie alla presenza di professionisti del settore di livello nazionale, come il prof. Federico Massimo Ceschin, consentiranno di individuare, comprendere e sviluppare strategie utili ad aumentare un circuito turistico di una delle aree interne più belle della Campania, caratterizzata da meraviglie ambientali e gastronomiche che però non sono ancora riuscite ad emergere per diversi motivi.
A riguardo il Presidente del Gal Taburno, Raffaele Amore dichiara: “Abbiamo voluto organizzare una tappa del progetto nazionale CAMP 2022 nel territorio del fortore per consentire agli attori del comparto del turismo ricettivo di acquisire un Know How di competenze trasversali che sono diventate ormai necessarie. Si tratta, quindi, di un’opportunità che permetterà di portare alla luce punti di forza e di debolezza in riferimento alle possibilità che offre il PSR Campania. Anche il Presidente del Gal Fortore, Davide Minicozzi, è convinto che “Il CAMP è una formula didattica innovativa di informazione residenziale su temi individuati dal territorio per rispondere a specifiche esigenze di competenze specialistiche per il turismo sostenibile. Le attività previste consentiranno di dare risposte a specifiche richieste territoriali in termini di filiere e di posizionamento strategico. L’obbiettivo che ci siamo prefissati come GAL è quello di coinvolgere tutte le dimensioni della società attraverso progetti condivisi di rigenerazione e ripartenza di un territorio rurale come quello del fortore.”
Per tutti coloro che vogliono partecipare al CAMP, le iscrizioni sono aperte fino alle ore 12:00 del 6 aprile cliccando sul link https://bit.ly/iscrivi2022

Il territorio del Taburno da sempre è caratterizzato dalla presenza di uliveti di particolare pregio. Molte sono le aziende agricole che trasformano le olive raccolte in olio extra vergine di oliva dalle grandi proprietà organolettiche. La straordinaria vocazione territoriale e la specificità delle lavorazioni e metodi di raccolta conferiscono all'olio Campania un valore unico. E da questa straordinarietà che gli stakeholder vogliono partire, per impegnarsi a costruire un comparto di eccellenza italiano, pronto a farsi strada sui mercati europei. La proposta di riconoscimento dell'Olio Campania Igp è al vaglio di Bruxelles. Si è aperto il confronto del comitato promotore con la Commissione Europea, attraverso il Ministero per le Politiche Agricole, per il pronunciamento dell'istanza presentata dalle organizzazioni professionali della Campania. Si tratta di un riconoscimento particolarmente atteso non solo dagli olivicoltori sanniti ma da tutti gli operatori della filiera, per costruire intorno al marchio, una cifra significativa delle produzioni campane. Il marchio di Indicazione Geografica Protetta dell'Olio Campania potrà finalmente valorizzare cultura e identità, e aprire strategie turistiche di ampio respiro. Per questi motivi anche il Gal Taburno Consorzio sostiene il percorso che si sta facendo, con la speranza di poter arrivare in tempi brevi ad avere il marchio IGP.